ELSA Teramo è orgogliosa di presentare la II Edizione della Local Moot Court Competition, l’unica simulazione processuale nel panorama teramano in cui studenti e neolaureati potranno mettersi alla prova sfidandosi su un caso pratico ideato ad hoc da un Comitato Scientifico.

I partecipanti alla competizione redigeranno gli atti e parteciperanno alla fase dibattimentale, ottenendo punteggi attribuitigli dal Collegio Giudicante, organo che sarà composto da Professori Universitari, Avvocati e Magistrati.

La materia su cui i partecipanti si sfideranno è quella del diritto penale, con particolare riferimento alla tematica dello stalking anche a mezzo social.

La Local Moot Court Competition si svolgerà in tre fasi successive:

  1. Redazione da parte di ciascuna squadra di due atti, assunte le vesti sia di Pubblico Ministero che di legale difensore dell’imputato, e valutazione degli stessi ad opera del Comitato Scientifico;
  2. Svolgimento dei dibattimenti eliminatori dinanzi al Collegio Giudicante e attribuzione a ciascuna squadra di un punteggio;
  3. Svolgimento di un dibattimento finale al quale accederanno le squadre che avranno ottenuto i due punteggi più alti, ottenuti sommando quelli ricevuti per gli atti e quelli conquistati nei dibattimenti eliminatori.

Il Comitato Scientifico:

  • Avv. Nicola Pisani, docente di Diritto penale presso l’Università Degli Studi di Teramo, Facoltà di Giurisprudenza
  • Prof. Avv. Marco Pierdonati, docente di Diritto  penale commerciale presso l’Università degli Studi di Teramo, Facoltà di Giurisprudenza;

 

Il Collegio Giudicante:

  • Prof. Paolo Marchetti, Preside della Facoltà di Giurisprudenza e docente di Diritto e Letteratura presso l’Università degli Studi di Teramo;
  • Prof. Guido Saraceni, docente di Informatica giuridica presso l’Università degli Studi di Teramo, Facoltà di Giurisprudenza;
  • Dott.ssa Enrica Medori, Pubblico Ministero presso  la Procura della Repubblica di Teramo;
  • Avv. Andrea Monina, Associazione Italiana Giovani Avvocati Teramo;
  • Avv. Giovanni Gabriele Morra, Associazione Italiana Giovani Avvocati Teramo;

Come partecipare:

La partecipazione alla LMCC è riservata esclusivamente a studenti e neolaureati in Giurisprudenza (Scienze Giuridiche) da non più di sei mesi alla data di iscrizione alla competizione, obbligatoriamente iscritti ad ELSA Teramo.

La partecipazione è aperta a squadre compose da un minimo di 2 ad un massimo di 4 partecipanti.

Per iscriversi, la squadra dovrà compilare il form disponibile al seguente link.

Una volta compilato il suddetto form, a ciascuna squadra verrà comunicato, via e-mail, il codice che le verrà assegnato e che sarà, da quel momento in poi, l’unico strumento identificativo della stessa per l’intera durata della competizione.

 

Richieste di chiarimento:

Ogni squadra, una volta completata ed accertata la procedura di iscrizione, potrà presentare al Comitato Scientifico delle richieste di  chiarimento circa gli elementi forniti all’interno del testo del caso pratico, inviando una e-mail all’indirizzo lmcc.teramo@it.elsa.org .

Le richieste potranno essere inoltrate esclusivamente nel caso in cui riguardino casi di ambiguità o possibili errori e non, al contrario, per richiedere ulteriori informazioni rispetto a quelle già inserite all’interno della traccia.

 

Atti:

Ogni squadra dovrà procedere alla redazione di due atti sulla base del caso pratico predisposto; un atto dovrà essere redatto assumendo le vesti di Pubblico Ministero, l’altro assumendo le vesti di legale difensore dell’imputato.

Nella redazione di entrambi gli atti, le squadre dovranno rispettare il format predisposto da ELSA Teramo, presente all’interno del Regolamento della competizione.

Gli atti dovranno essere inviati all’indirizzo e-mail lmcc.teramo@it.elsa.org .

Tutti gli atti saranno oggetto di valutazione da parte del Comitato Scientifico; le sei squadre che avranno totalizzato i punteggi più alti, ottenuti sommando quelli ricevuti per entrambi gli atti, avranno accesso alla fase dibattimentale.

L’Organizing Commettee si occuperà del sorteggio delle squadre che dovranno sfidarsi a colpi di oratoria durante i dibattimenti, i quali si svolgeranno presso l’Aula Tesi della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Teramo.

Non vi resta che dibattere rispettando le regole deontologiche della professione forense, sfruttando al massimo dialettica e retorica e mostrando, soprattutto a voi stessi, la vostra ars oratoria.

Al termine dei dibattimenti seguirà una breve Lectio Magistralis a cura del Procuratore Capo della Repubblica di Teramo Antonio Guerriero, il quale provvederà a premiare la squadra vincitrice e il Miglior Oratore.

 

Qui potete torvare il form per completare l’iscrizione.

Qui potete trovare il caso oggetto della competizione.

Qui potete trovare il regolamento completo della competizione.

 

Timeline:

  • Il 03/09/2018 sarà pubblicato il caso pratico oggetto della simulazione processuale e verranno aperte le iscrizioni;
  • Il 7/10/2018 avverrà la chiusura delle iscrizioni;
  • Entro il 14/10/2018 sarà possibile per le squadre inviare richieste di chiarimenti al Comitato Scientifico;
  • Entro il 21/10/2018 le squadre dovranno inviare gli atti da loro redatti;
  • Il 4/11/2018 sarà pubblicata la graduatoria che consentirà alle prime sei squadre classificate la partecipazione alla fase dibattimentale;
  • Durante l’intera giornata del 29/11/2018 si terranno i dibattimenti eliminatori al termine dei quali saranno selezionate le due squadre migliori che si sfideranno, a loro volta, a colpi di oratoria allo scopo di aggiudicarsi il titolo di vincitore della competizione e il relativo premio.

 

Premi:

La squadra vincitrice della competizione riceverà un buono di 500,00 euro da spendere presso l’agenzia “Giuffrè Teramo.

Il miglior oratore riceverà la possibilità di partecipare ad  un tirocinio non retribuito all’interno dello “Studio Legale Associato Scarpantoni”, prestigioso studio legale attivo sul panorama teramano. Il tirocinio avrà una durata di due settimane. Il vincitore potrà concordare modalità ed ulteriori tempistiche direttamente con il professionista, in modo da rendere il più efficace possibile l’attività all’interno dello Studio.

Ogni componente di ciascuna squadra riceverà un attestato di partecipazione.

*ELSA Teramo di riserva di introdurre premi ulteriori o elevare l’ammontare di quelli già stabiliti.

 

FEE:

La partecipazione alla competizione è totalmente gratuita.

 

INFO:

Per qualsiasi richiesta inerente gli aspetti accademici della competizione non esitate a contattare Giulia Di Giammarco, Vice presidente Attività Accademiche di ELSA Teramo, all’indirizzo e-mail academicactivities.teramo@it.elsa.org .

 

Per tutte le questioni legate alla logistica e all’organizzazione della fase orale sarà possibile contattare l’Organizing Commettee all’indirizzo e-mail  lmcc.teramo@it.elsa.org .

 

Conferenza d’apertura:

In data 28 Novembre 2018 si terrà la Conferenza d’apertura alla Seconda Edizione della Local Moot Court Competition dal titolo “Diritto penitenziario: problematiche e riforma Orlando” alla quale prenderanno parte come relatori la Dott.ssa Federica Centorame, Dottoressa di ricerca in Procedura Penale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Teramo, sede di Avezzano, il Dott. Francesco Lo Piccolo, presidente dell’Associazione “Voci di dentro”, il Dott. Stefano Liberatore, Direttore della Casa Circondariale di Teramo.

La partecipazione alla conferenza è libera ed aperta anche a coloro che non hanno intenzione di partecipare come concorrenti alla LMCC.

 

Seminari di Public Speaking:

Nell’ambito della II Edizione della Local Moot Court Competition 2018, ELSA Teramo offre la possibilità di cimentarsi in due eventi riguardanti l’arte della comunicazione e dell’argomentazione, mirati al perfezionamento della capacità oratoria.

I “MOOT TRAINING DAYS” consisteranno in due incontri tenuti rispettivamente da un docente della Facoltà di Scienze della Comunicazione, che illusterà in maniera generica i segreti dell’argomentazione in pubblico, e da un docente della Facoltà di Giurisprudenza, che si concentrerà con approccio più specifico e scientifico sul dibattimento di un’arringa in tribunale.

I seminari si svolgeranno indicativamente nella seconda ed ultima settimana di Ottobre 2018.