A pochi giorni dalla chiusura della nostra prima Local Moot Court Competition, ci sentiamo di ringraziare chi ha reso possibile tutto ciò.

In primis l’Agenzia Giuffrè di Teramo per averci supportato in questa nostra folle idea sin dagli albori, quando il progetto esisteva solo nelle nostre menti; in secondo luogo l’Università degli studi di Teramo (nella persona del Magnifico Rettore Luciano D’Amico e del suo delegato Christian Corsi, giudice per un giorno) per aver creduto in noi e la Facoltà di Giurisprudenza con il Preside Paolo Marchetti per non averci mai fatto sentire soli ed aver accettato di mettersi in gioco con noi partecipando quale membro del Collegio Giudicante.
Vorremmo ringraziare, inoltre, AIGA Teramo: il Presidente Luca Scarpantoni per essersi reso sempre disponibile e gli Avvocati Paglia e D’Andrea per la loro partecipazione quali membri del Collegio Giudicante; il Giudice Cirillo per aver accettato di presiedere il nostro fantastico Collegio Giudicante.
Non possiamo tralasciare il Comitato Scientifico composto dal Prof. Roberto Carleo, la Prof. Lorena Ambrosini, il Dott. D’Alessio e il Dott. Trubiani; i nostri patrocinanti: il Comune e la Provincia di Teramo, la Regione Abruzzo.
Dobbiamo ringraziare tutti gli intervenuti alla premiazione, il Procuratore Capo Guerriero, il Presidente dell’Ordine degli Avvocati Ambrosini, la Camera Penale con Giovanni Gebbia e il Vicepresidente del CSM Giovanni Legnini che ci ha deliziato con una splendida Lectio Magistralis.

Ovviamente non sarebbero dei veri ringraziamenti senza menzionare i partecipanti, vero motore di questa Local Moot Court Competition, eccellenti sfidanti della giornata. Grazie per aver accettato la nostra sfida.

Infine, ma non per importanza, dobbiamo ringraziare l’Organizing Committee per aver lavorato 6 mesi permettendo la perfetta riuscita di queste due giornate; il direttivo e tutti i director, perfetti ingranaggi di una grandiosa macchina chiamata ELSA Teramo.

ELSA Teramo