La terra non appartiene all’uomo, è l’uomo che appartiene alla terra.

Con questo aforisma i nativi  americani indicavano lo stretto rapporto che lega l’uomo all’ambiente in cui vive. Un rapporto fondamentale che merita di ricevere un’adeguata tutela giuridica. Per fare in modo che ciò accada, l’Environmental Law è stato il tema scelto per la prima tavola rotonda incentrata sulla Strategia Energetica Nazionale, organizzata da ELSA Teramo per l’11 aprile 2017, ore 13.30.

Per parlare al meglio del grande evento abruzzese, non potevamo che intervistare gli organizzatori dell’incontro, il Presidente di ELSA Teramo, Dott.ssa Francesca Romana Carlone, e il socio attivo Agrippino Gulizia.

Perché avete scelto il tema “Environmental Law”?

Il tema del diritto ambientale è di forte attualità e di grande interesse per tutta la comunità internazionale e per i principali protagonisti della vita economica nazionale e non. Questo è il motivo per cui l’International Focus Programme di ELSA International dei prossimi tre anni si focalizzerà su questo delicato argomento. Una materia che abbraccia più aspetti del diritto: dal diritto sull’inquinamento ai diritti umani, dal diritto delle risorse naturali alla gestione dei rifiuti, solo per citarne alcuni.

Come si svolgerà l’evento?

L’evento che ELSA Teramo ho organizzato si divide in due parti, grazie alla collaborazione con il Dottorato di ricerca in “Processi di armonizzazione del diritto tra storia e sistema”, la prima parte sarà dedicata ad una lezione del prof. Enzo Di Salvatore costituzionalista e grande esperto di diritto ambientale dal titolo: “Energia e ambiente: la disciplina degli idrocarburi e la nuova Strategia Energetica Nazionale”.

Nella seconda parte, invece, si discuterà della nuova Strategia Energetica Nazionale, un tema sul quale nessuno ha ancora organizzato eventi di carattere divulgativo. La SEN concerne tutte le politiche e gli obiettivi in tema di energia, sostenibilità e investimenti che l’Italia deve raggiungere da qui al 2030. Un tema che dunque tocca tanti interessi. Con la partecipazione di tante associazioni che hanno partecipato alle audizioni parlamentari cercheremo di fare il punto sul futuro energetico del nostro paese.

Qual è stato il criterio di scelta dei relatori?

Come detto pocanzi abbiamo deciso di invitare a questo incontro le associazioni che si sono rese protagoniste delle audizioni parlamentari, e che quindi possono meglio spiegarci quali siano i prossimi interventi dello Stato italiano riguardo al tema energia. Alla discussione prenderanno parte infatti: Prof. Annalisa Corrado, rappresentante di Kyoto Club; Dott. Alessandro Totaro di assoRinnovabili, Dott.ssa Barbara Marchetti di Confindustria Italia, Dott. Dante Caserta di WWF Italia, Dott. Enrico Stagnini di Legambiente Italia. Siamo lieti, inoltre, della partecipazione di due professori del nostro ateneo: Prof. Enrico Gagliano, docente di diritto ambientale come relatore nella discussione e Prof. Salvatore Dettori, docente di diritto amministrativo che modererà la discussione.